Mammografia con tomosintesi 3D: cos’è e quali sono i vantaggi

La mammografia è un esame diagnostico che permette di rilevare la presenza di eventuali anomalie al seno, come noduli, cisti o calcificazioni. Si tratta di un esame radiologico tecnica che sfrutta i raggi X per ottenere immagini bidimensionali del tessuto mammario. Tuttavia, la mammografia tradizionale presenta alcuni limiti, come la sovrapposizione delle strutture mammarie, che possono rendere difficile l’interpretazione delle immagini e nascondere lesioni potenzialmente maligne.

Per ovviare a questi problemi, negli ultimi anni si è sviluppata una nuova tecnica chiamata mammografia con tomosintesi 3D. Si tratta di una modalità avanzata di mammografia digitale che permette di ottenere immagini tridimensionali del seno, grazie a un movimento rotatorio del tubo radiogeno attorno al seno stesso. In questo modo, si possono acquisire delle sezioni sottili del tessuto mammario, eliminando l’effetto di sovrapposizione e aumentando la sensibilità e la specificità dell’esame.

In questo articolo vedremo cos’è la mammografia con tomosintesi 3D, quali sono i vantaggi rispetto alla mammografia convenzionale e a quali donne è consigliata.

Cos’è la mammografia con tomosintesi 3D

La mammografia con tomosintesi 3D è una tecnica innovativa che consente di visualizzare il seno in tre dimensioni, anziché in due. Il principio è simile a quello della tomografia computerizzata (TC), ma con una dose di radiazioni inferiore. Durante l’esame, il tubo radiogeno si muove in un arco attorno al seno compresso tra due piastre, acquisendo diverse proiezioni angolari. Queste vengono poi elaborate da un software apposito che ricostruisce immagini tridimensionali del seno, suddivise in sezioni sottili (dello spessore di circa 1 mm).

La mammografia con tomosintesi 3D richiede un tempo di esecuzione leggermente superiore rispetto alla mammografia tradizionale (da 7 a 19 secondi per ogni proiezione), ma offre una maggiore qualità delle immagini e una riduzione degli artefatti dovuti alla sovrapposizione dei tessuti.

Quali sono i vantaggi della mammografia con tomosintesi 3D

La mammografia con tomosintesi 3D presenta diversi vantaggi rispetto alla mammografia convenzionale, sia dal punto di vista diagnostico che da quello terapeutico. Vediamoli nel dettaglio:

  • Migliora la capacità di rilevare le lesioni mammarie, soprattutto in caso di seno denso o fibrocistico. Infatti, la tomosintesi permette di esaminare la mammella strato per strato, evitando che le strutture normali possano mascherare delle anomalie.
  • Riduce il numero di falsi positivi e negativi, aumentando la specificità dell’esame e diminuendo la necessità di ulteriori indagini (come ecografie o biopsie). Questo comporta anche una riduzione dell’ansia e dello stress per le pazienti e dei costi sanitari.
  • Aumenta la precisione nella localizzazione e nella caratterizzazione delle lesioni mammarie, facilitando la pianificazione del trattamento più adeguato in caso di diagnosi positiva.
  • Consente una migliore valutazione della risposta alla terapia neoadiuvante (chemioterapia o ormonoterapia prima dell’intervento chirurgico) in caso di tumore al seno, monitorando l’evoluzione della massa tumorale.

A quali donne è consigliata la mammografia con tomosintesi 3D

La mammografia con tomosintesi 3D è una tecnica sicura ed efficace, che può essere utilizzata da tutte le donne che devono sottoporsi a uno screening mammografico o a una diagnosi differenziale. Tuttavia, ci sono alcune categorie di donne che possono trarre maggior beneficio da questa tecnica, in quanto presentano un rischio più elevato di sviluppare un tumore al seno o di avere una mammografia tradizionale poco sensibile. Queste sono:

  • Le donne con seno denso o fibrocistico, che hanno una maggiore probabilità di avere delle lesioni occulte alla mammografia convenzionale e che possono beneficiare della maggiore risoluzione della tomosintesi.
  • Le donne con familiarità o predisposizione genetica per il tumore al seno, che hanno un rischio più alto di sviluppare la malattia e che possono usufruire della maggiore sensibilità della tomosintesi.
  • Le donne con precedenti biopsie o interventi chirurgici al seno, che possono avere delle cicatrici o delle alterazioni del tessuto mammario che possono interferire con la lettura della mammografia tradizionale e che possono essere meglio valutate con la tomosintesi.
  • Le donne giovani (sotto i 50 anni), che hanno generalmente un seno più denso e più sensibile alle radiazioni e che possono quindi preferire la tomosintesi, che offre una dose di radiazioni inferiore rispetto alla mammografia digitale.

Come si svolge l’esame

La mammografia con tomosintesi 3D si svolge in modo simile alla mammografia tradizionale, ma con alcune differenze. Ecco i passaggi principali:

  • La paziente si spoglia dalla vita in su.
  • La paziente si posiziona davanti all’apparecchio radiografico, che è dotato di un braccio rotante attorno al quale si trova il tubo radiogeno.
  • La paziente appoggia il seno su una piastra trasparente, che viene poi abbassata da un’altra piastra per comprimere il seno. Questa manovra serve a ridurre lo spessore del tessuto mammario, a diminuire la dose di radiazioni e a migliorare la qualità delle immagini.
  • Il tecnico radiologo avvia l’acquisizione delle immagini, che dura circa 10 secondi per ogni proiezione. Durante questo tempo, il tubo radiogeno si muove in un arco attorno al seno, emettendo dei brevi impulsi di raggi X. La paziente deve rimanere immobile e trattenere il respiro per evitare delle sfocature.
  • Il tecnico ripete la procedura per l’altro seno e per diverse angolazioni (solitamente due per ogni seno: cranio-caudale e medio-laterale-obliqua).
  • Le immagini vengono inviate a un computer, dove vengono elaborate da un software che ricostruisce le immagini tridimensionali del seno. Queste vengono poi visualizzate su uno schermo da un medico radiologo, che le analizza strato per strato alla ricerca di eventuali anomalie.
  • Il medico redige un referto dell’esame, che viene consegnato alla paziente insieme alle immagini su un supporto digitale.

Quali sono i rischi e le controindicazioni

La mammografia con tomosintesi 3D è una tecnica sicura e ben tollerata dalla maggior parte delle donne. Tuttavia, come ogni esame radiologico, comporta alcuni rischi e alcune controindicazioni. Vediamoli nel dettaglio:

  • Il rischio principale è quello legato all’esposizione ai raggi X, che sono una forma di radiazione ionizzante potenzialmente in grado di danneggiare le cellule e il DNA. Tuttavia, la dose di radiazioni impiegata nella tomosintesi è inferiore rispetto a quella della mammografia digitale e paragonabile a quella della mammografia analogica. Inoltre, il beneficio di una diagnosi precoce del tumore al seno supera il rischio di una esposizione occasionale ai raggi X. Per ridurre ulteriormente il rischio, si consiglia di evitare di sottoporsi alla tomosintesi in caso di gravidanza o allattamento, a meno che non sia strettamente necessario, e di comunicare al medico eventuali precedenti esami radiologici al seno o ad altre parti del corpo.
  • Un altro rischio è quello di avere un falso positivo o un falso negativo, cioè una diagnosi errata che può portare a un’ansia ingiustificata o a un ritardo nel trattamento. Tuttavia, la tomosintesi riduce notevolmente questo rischio rispetto alla mammografia tradizionale, grazie alla maggiore qualità delle immagini e alla minore sovrapposizione dei tessuti. In caso di dubbio, il medico può richiedere ulteriori esami, come l’ecografia o la risonanza magnetica, per confermare o escludere la presenza di una lesione.
  • Un altro rischio è quello di avere un disagio o un dolore durante l’esame, dovuto alla compressione del seno tra le due piastre. Tuttavia, questa manovra è necessaria per ottenere delle immagini nitide e per ridurre la dose di radiazioni. Inoltre, il dolore è solitamente lieve e transitorio e può essere alleviato con dei farmaci antinfiammatori o analgesici prima o dopo l’esame. Per ridurre il disagio, si consiglia di sottoporsi alla tomosintesi in un periodo del ciclo mestruale in cui il seno è meno teso e dolente (solitamente nella prima settimana dopo le mestruazioni).

Dove effettuare la mammografia con tomosintesi 3D

La mammografia con tomosintesi 3D è una tecnica all’avanguardia che richiede delle apparecchiature specifiche e del personale qualificato. Non tutti i centri diagnostici sono dotati di questa tecnologia e non tutti i medici sono in grado di interpretare correttamente le immagini tridimensionali del seno.

Per questo motivo, è importante scegliere un centro diagnostico di fiducia, che offra un servizio di qualità e che sia in grado di garantire la sicurezza e la professionalità della mammografia con tomosintesi 3D.

Uno di questi centri è il centro Clinical Medical Consulting di Roma, che dispone di una strumentazione di ultima generazione e di un team di medici radiologi esperti nella diagnosi delle patologie mammarie. Il centro offre anche un servizio di prenotazione online, che permette di scegliere la data e l’orario più comodi per effettuare l’esame, senza lunghe attese o code.

 

Centro radiologico a Roma Clinical Medical Consulting

RITIRO REFERTO
I referti possono essere visualizzati e stampati online. Le credenziali per l'accesso saranno fornite dal personale amministrativo al momento del pagamento del servizio.
REFERTO ONLINE
  • MOC femorale e lombare

    Da € 75 a € 60

    La MOC è un test per misurare la densità minerale ossea. Serve a diagnosticare o monitorare l'osteoporosi, che rende le ossa fragili. Da fare se a rischio. Non invasivo, basse radiazioni.
  • Ecografia Mammaria

    Da € 75 a € 56

    L'ecografia mammaria usa ultrasuoni per rilevare problemi nelle ghiandole mammarie, spesso per diagnosticare il cancro al seno.
  • Mammografia con Tomosintesi 3D

    Da € 130 a € 80

    La Tomosintesi 3D è una mammografia avanzata per il cancro al seno. Importante per diagnosi precoce. Consulta il medico per la frequenza.
  • Visita Senologica
    Ecografia Mammaria
    Mammografia con tomosintesi 3D

    Da € 180 a € 120

    La visita senologica è una visita specialistica per valutare la salute del seno. L'ecografia mammaria e la mammografia con tomosintesi 3D sono esami per rilevare problemi al seno. Importante per la diagnosi precoce del cancro al seno. Consulta il medico per la frequenza.
  • Tac Torace

    Da € 200 a € 120

    La TAC toracica è un'esame di imaging per il torace. Utile per diagnosticare problemi polmonari e cardiaci. Si fa su indicazione medica.
  • Angio Tac

    Da € 350 a € 180

    L'Angio-TAC è una procedura di imaging che usa la TAC e il contrasto per visualizzare i vasi sanguigni. Serve per diagnosticare problemi vascolari come ostruzioni o aneurismi in diverse parti del corpo. Si fa quando il medico lo ritiene necessario.
  • Total Body

    Da € 550 a € 280

    La Total Body Scan è una procedura di imaging avanzata che mostra immagini dettagliate di tutte le strutture del corpo. È importante farla solo quando c'è una ragione medica specifica, consulta sempre il tuo medico per una valutazione adeguata.
  • RM ATM

    Da € 200 a € 160

    La RM ATM è una scansione dell'articolazione temporo-mandibolare. È importante quando si ha dolore o problemi con questa area dell'articolazione della mascella. Viene eseguita quando il medico ritiene che sia necessaria per la diagnosi o il monitoraggio.
  • RM
    Colonna Vertebrale

    Da € 300 a € 240

    La RM della colonna vertebrale è un'esame di imaging che mostra dettagli della colonna vertebrale. Importante per diagnosticare problemi spinali come ernie o lesioni. Si fa quando il medico lo ritiene necessario.
  • Ecografia Mammaria

    Da € 70 a € 56

    L'ecografia mammaria utilizza ultrasuoni per creare immagini delle ghiandole mammarie. Importante per valutare problemi al seno, come masse o anomalie. Si fa quando il medico lo ritiene necessario.
  • Ecdoppler Arti Inferiori

    Da € 100 a € 80

    L'ecodoppler degli arti inferiori valuta la circolazione delle gambe. Utile per diagnosticare problemi vascolari. Si fa su indicazione medica.
  • Ecografia Addome Completo

    Da € 120 a € 96

    L'ecografia addominale è un esame con ultrasuoni per vedere gli organi nell'addome. Si fa su indicazione medica per diagnosticare condizioni come problemi al fegato o ai reni.
Cosa hanno detto di noi
Il passaparola è il motore trainante del nostro successo!
"Credo che il successo di questo centro sia l’aver compreso che un servizio di qualità non possa esimersi dal “trattare” i clienti non come numeri ma come persone."

Paola

"Studio Clinical Medical Consulting: 10 stelle! Competenza e disponibilità in ogni posizione. Segreteria accogliente e flessibile. Macchine avanzate per uno studio dentale ad alta definizione. Soddisfatta del trattamento e del supporto medico rapido e completo."

Maria

"È il punto di riferimento in zona, il personale è molto gentile, disponibile e professionale! Anche quando ho avuto un urgenza di fare una visita, mi hanno ricevuto in giornata!"

Anna

FAQ

Domande frequenti studio radiologico

Quali tecnologie all'avanguardia vengono utilizzate dallo studio per garantire diagnosi precise e tempestive?

Presso il nostro centro radiologico a Roma Eur, utilizziamo tecnologie all'avanguardia per garantire diagnosi accurate e tempestive. Queste tecnologie comprendono apparecchiature di imaging di ultima generazione e metodologie diagnostiche avanzate.

Che tipo di radiologia odontoiatrica digitale viene utilizzata nello studio?

Nel nostro studio radiologico a Roma, utilizziamo il cone beam, una tecnologia avanzata di radiologia odontoiatrica digitale. Questo metodo fornisce immagini tridimensionali ad alta risoluzione delle arcate dentarie, consentendo una diagnosi precisa e un piano di trattamento personalizzato.

Quali servizi offre Clinical Medical Consulting nel centro radiologico a Roma Eur?

Clinical Medical Consulting offre una vasta gamma di servizi specializzati, tra cui radiologia tradizionale, MOC-DEXA, centro senologico, cone beam (radiologia odontoiatrica digitale), TAC, risonanza magnetica, ecografia ed ecocolordoppler.

Quali sono i servizi offerti dal centro senologico di Clinical Medical Consulting?

Il centro senologico di Clinical Medical Consulting si occupa della diagnosi e del monitoraggio delle patologie mammarie. Offriamo esami di screening come la mammografia e l'ecografia mammaria, nonché consulenza specialistica per la prevenzione e la gestione delle malattie senologiche.

Cosa significa MOC-DEXA e quali benefici offre ai pazienti?

MOC-DEXA è un esame diagnostico che combina la densitometria ossea (DXA) con l'analisi della composizione corporea. Questo tipo di esame fornisce informazioni dettagliate sulla densità ossea e sulla distribuzione del tessuto adiposo e muscolare. Offre benefici importanti per la diagnosi precoce di osteoporosi e per valutare la composizione corporea.

Quali tipi di esami ecografici ed ecocolordoppler sono disponibili presso lo studio radiologico a Roma Clinical Medical Consulting?

Presso Clinical Medical Consulting, offriamo una vasta gamma di esami ecografici, compresi quelli addominali, ginecologici, cardiaci, muscoloscheletrici e vascolari. Inoltre, eseguiamo anche ecocolordoppler per lo studio dei flussi sanguigni e delle patologie vascolari. I nostri medici esperti utilizzano queste tecniche diagnostiche per fornire un'analisi accurata delle condizioni dei nostri pazienti.
Se non trovi la risposta che cerchi, contattaci e saremo felici di aiutarti!

Nome(Obbligatorio)
Email(Obbligatorio)
Hai delle domande? Non esitare a chiedere.
Presso il centro radiologico Clinical Medical Consulting di Roma (Via A. M. Lorgna, 30) troverai una sala d'attesa accogliente e, soprattutto, medici altamente qualificati e ambulatori all'avanguardia nelle principali branche specialistiche.
Lunedì 8:00AM - 20:00PM

Martedì 8:00AM - 20:00PM

Mercoledì 8:00AM - 20:00PM

Giovedì 8:00AM - 20:00PM

Venerdì 8:00AM - 20:00PM

Sabato 8:00AM - 20:00PM
Tel. 06.87642587Tel. 06.51531340Cell. 371.3102234
Prenota su Whatsapp
Via A. M. Lorgna, 30
CAP 00143 Roma
Tel: 06.87642587
Tel: 06.51531340
Tel: 371.3102234

Lun - Sab 8:00 - 20:00 

Diagnostica Clinical Medical Consulting
Clinical Medical Consulting è uno studio radiologico situato nel quartiere Eur di Roma. Offriamo una vasta gamma di servizi specializzati, tra cui radiologia tradizionale, MOC-DEXA, centro senologico, cone beam (radiologia odontoiatrica digitale), TAC, risonanza magnetica, ecografia ed ecocolordoppler. La nostra equipe altamente qualificata utilizza tecnologie all'avanguardia per fornire diagnosi accurate e tempestive ai nostri pazienti.
Ideato, progettato e realizzato con il ♥ by
Webmaster Roma
apartmentheartenvelopeusersphonemap-markerlaptopclockmagnifier
WhatsApp chat